Tecnofreddo “rinfresca” gli impianti della Konings

News

Tecnofreddo “rinfresca” gli impianti della Konings

Tecnofreddo ha recentemente realizzato due refrigeratori di liquido con idrocarburi per un'importante azienda operante nel settore delle bevande in Belgio.

Le soluzioni di raffreddamento svolgono un ruolo importante nella produzione di alimenti e bevande.

L'azienda di confezionamento e imbottigliamento Konings in Belgio necessitava di un upgrade di un proprio impianto di refrigerazione funzionante a R404A, con una soluzione più efficiente dal punto di vista energetico. La loro scelta è caduta sui refrigeranti naturali, al fine di intraprendere azioni a salvaguardia dell'ambiente e gestire la propria attività in modo più sostenibile. Konings è un partner flessibile per il co-packaging (riempimento di bevande per conto terzi) e la produzione di succhi, bibite, birre, vini e liquori. La sede principale e la fabbrica più grande si trovano nel Limburgo (parte belga). Konings ha uffici anche in Francia, Paesi Bassi e Regno Unito.

Grazie a un'intensa collaborazione tra la società di installazioni di refrigerazione Cooltech e il partner di distribuzione di Tecnofreddo, Beijer Ref Belgium, Konings ha sostituito parte del sistema a R404A con due refrigeratori di liquido a propano di Tecnofreddo e con uno smart booster a CO2 di SCM Frigo

Per soddisfare le esigenze specifiche del cliente, Tecnofreddo ha fornito due chiller a propano compatti per esterni, raffreddati ad aria, con due circuiti frigoriferi indipendenti.

I refrigeratori a propano di Tecnofreddo appartengono alla famiglia di prodotti ECO3. ECO3 è la firma su quelle macchine che utilizzano propano, ammoniaca e anidride carbonica al posto dei refrigeranti tradizionali. La filosofia guida alla base di tutti i prodotti ECO3 è il ridotto impatto ambientale, una migliore efficienza energetica e una grande prestazione in tutte le condizioni operative. Il propano è nella classe d'élite delle valide alternative verdi - con GWP = 3, ODP = 0 ed eccellenti proprietà termodinamiche di trasporto del calore. Il propano infatti può assorbire più calore, più velocemente; questo porta a una riduzione delle cariche di refrigerante, un più rapido recupero della temperatura, un basso consumo energetico ed eccellenti prestazioni energetiche.

Il primo dei due chiller a propano è stato fornito per raffreddare il magazzino, potenza frigorifera di 150 kW per raffreddare il 30% di glicole monopropilenico da + 4 ° C a -1 ° C (carica di refrigerante di 14 kg in totale). Il secondo chiller a propano, con potenza frigorifera di 200 kW e carica di refrigerante 2 x 9 kg, è stato posizionato sul retro dello stabilimento per il raffreddamento di processo della linea di produzione n ° 3 con l'imbottigliatrice (capacità 40.000 bottiglie / ora).

I refrigeratori a R290 sono stati progettati con ventilatori EC e compressori alternativi semiermetici, ottimizzati meccanicamente per idrocarburi e costruiti secondo la Direttiva CE 94/9 / CE (ATEX). I refrigeratori comprendono quadri di comando a bordo, prodotti, cablati e collaudati presso lo stabilimento di Tecnofreddo. Per garantire un maggior livello di sicurezza, è prevista un'alimentazione generale separata dall'alimentazione della strumentazione di sicurezza (cercafughe, aspiratori, termostato alta temperatura).

Un rilevatore di gas a microprocessore speciale, con segnale in uscita 4-20mA / RS485-Modbus, relè di allarme e guasto per il monitoraggio di fughe di gas infiammabili (certificato ATEX e IEC Ex), è situato nel vano compressore. Il ventilatore di estrazione del gas (CE) è certificato ATEX e funziona in continuo.

Le suddette caratteristiche dei refrigeratori testimoniano la sfida ambientale che Tecnofreddo ha deciso di intraprendere, non solo per lo sviluppo del prodotto oggi ma anche per garantire un futuro più sostenibile dopo. L'esperienza maturata da Tecnofreddo si traduce in prodotti attenti al pianeta e, al tempo stesso, alle esigenze dei clienti.

Secondo Beijer Ref Belgium:

“Con il refrigeratore a propano raffreddato ad aria ECO3, Tecnofreddo ha sviluppato una gamma di prodotti ampiamente applicabile per il raffreddamento indiretto degli ambienti, di processo, commerciale e industriale. I principali vantaggi di questa serie, con una potenza frigorifera da 40 a 500 kW e in accordo con la direttiva ECO-design, sono la personalizzazione, la flessibilità, l'attitudine all'ambiente e l'alta qualità riposta su componenti quali compressori Dorin HEX, ventilatori EC, protezioni di alta e bassa pressione e condensatore a microcanali in alluminio. La manutenzione ottimale è garantita grazie a un design saggio e di facile manutenzione, con componenti facilmente accessibili ".

Grazie a un design accurato e componenti appositamente selezionati, Tecnofreddo, insieme al suo partner di distribuzione Beijer Ref Belgium, garantisce prodotti all'avanguardia, in linea con le ultime innovazioni e direttive nel settore della refrigerazione. È un dato di fatto, il settore della refrigerazione deve essere rafforzato e ampliato per soddisfare le nuove esigenze, aiutare i consumatori a fare scelte accurate, incoraggiare l'innovazione e le buone pratiche, e portare così le imprese e le industrie ad adottare tecnologie e processi sostenibili. È molto importante costruire una società più sostenibile soprattutto in relazione all'economia, al sociale e all'ambiente attraverso l'innovazione tecnologica.