Più efficienza energetica, meno consumi e minor impatto ambientale: la nostra refrigerazione eco-sostenibile nel settore alimentare

News

Più efficienza energetica, meno consumi e minor impatto ambientale: la nostra refrigerazione eco-sostenibile nel settore alimentare

Nel corso degli anni e considerata la crescente coscienza salutistica fra i consumatori, l'industria alimentare si è altamente evoluta per rispondere alle elevate richieste del mercato e per mantenere alti gli standard qualitativi.

La refrigerazione viene utilizzata in tutte le fasi della filiera alimentare, dalla lavorazione del cibo alla distribuzione, vendita al dettaglio e consumo finale. Le svariate tipologie di raffreddamento e l’estrema attenzione del controllo della temperatura dei vari processi, risultano fondamentali per garantire il livello produttivo e le qualità organolettiche del prodotto in ogni fase produttiva. Servono processi produttivi affidabili, efficienti, sostenibili e di qualità, per soddisfare l’elevata domanda di energia e per riuscire a gestirla nel miglior modo possibile.

Per garantire competitività sul mercato globale e ridurre al tempo stesso gli impatti ambientali, il settore alimentare deve ridurre al minimo il suo utilizzo di energia e incrementare l’utilizzo di impianti eco-sostenibili.

Per raggiungere tutti questi obiettivi, l'ottimizzazione degli impianti di refrigerazione/congelamento rappresenta per Tecnofreddo uno degli interventi energetici fondamentali da intraprendere.

Un progetto su misura per aumentare le prestazioni

Per uno stabilimento che si occupa di trattamento e confezionamento di zucca in Francia, Tecnofreddo Srl ha sviluppato un progetto completamente personalizzato in grado di sfruttare appieno le risorse naturali del territorio, raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica e garantire ottime performance nel lungo periodo.  Il coordinamento di questo progetto è stato realizzato da un importante partner francese di Tecnofreddo, la società SARL SERI FROID con sede a ISLE SUR LA SORGUE - dipartimento di VAUCLUSE (regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra).

TECNOFREDDO ha progettato e fornito 2 refrigeratori di liquido a propano condensati ad aria, della linea ECO3, con 4 circuiti frigoriferi indipendenti. Ogni refrigeratore di liquido ha una potenza frigorifera di 390 kW e una carica di refrigerante di 17 kg di propano (per ogni circuito) per raffreddare glicole etilenico da + 2°C a -2 °C. Lo stabilimento oggetto della fornitura si trova nel comune francese di ISLE SUR LA SORGUE e si estende per 5.490 mq con 15 celle frigorifere. Inoltre, nella stessa struttura, sono presenti anche uffici, una sala riunioni e locali tecnici.

l refrigeratori di liquido a propano, progettati con compressori alternativi semiermetici, comprendono 4 inverter (VDV) a servizio dei 4 compressori a pistoni DORIN, un controllore programmabile CAREL con relativo sistema di supervisione e monitoraggio a distanza delle macchine, un sistema di recupero totale di calore (4 x 139.4 kW) - prodotto nella fase di condensazione - che consente di produrre acqua calda (a +40 ° C) necessaria per alimentare altri processi presenti nella struttura. Tutti questi dettagli sono stati progettati e sviluppati con l'obiettivo di massimizzare il risparmio energetico e l'efficienza complessiva dell'impianto ma allo stesso tempo migliorare i cicli di vita di ogni macchina.

L’intervento di primo avviamento di entrambi i refrigeratori di liquido è stato fatto a cura della Tecnofreddo con personale tecnico specializzato.

La sostenibilità per Tecnofreddo non è solo offrire un’ampia, e unica, gamma di prodotti che utilizzano refrigeranti naturali, ma è molto di più. È un movimento globale, un motore importante nella creazione di valore, che richiede una reinvenzione. È innovazione. È rispetto per le persone e per l'ambiente. Perché ognuno di noi ha un ruolo da svolgere nel raggiungimento di un futuro più sostenibile.